Auto-referenze


E’ uscito il libro Doom. Giocare in prima persona, a cura di Matteo Bittanti e Sue Morris. C’è anche un mio saggio sul rapporto tra FPS e arte contemporanea. Il volume fa parte di una fantastica collana di testi critici sui videogiochi e il videogiocare.

Domani partecipo ad un convegno a Padova nell’ambito di Videopolis, festival di cinema, video e corti sul tema della città. Quest’anno il tema è particolarmente affascinante. Si intitola Nero metropolitano: il lato oscuro della città. Parlerò di città tecnologiche e cupe visioni del futuro, dell’ambiente metropolitano visto dagli artisti e della rete come spazio pubblico.

*nella foto un’opera dell’artista francese Laurent Grasso

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *