2011 / V.I.D.E.O

talks & teaching

Workshop organizzato in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Venezia, Corso di Applicazioni Digitali per l’Arte. A cura di Manuel Frara

video-vale1

A+A | Centro Pubblico per l’Arte Contemporanea e il Corso di Applicazioni Digitali per l’Arte dell’Accademia di Belle Arti di Venezia presenta  V.I.D.E.O. un percorso condotto da Manuel Frara  che si snoda tra new media, software, perfomance e spazi urbani; V.I.D.E.O. è un workshop intensivo  della durata di 8 giorni, interamente dedicato alla pratica del video-mapping.

Attraverso le lezioni i partecipanti verranno introdotti alle tecnologie ed alle tecniche digitali più diffuse ed utilizzate per proiettare immagini su superfici architettoniche su grande scala. Verranno analizzati la teoria e la pratica della produzione, sviluppo e allestimento dei progetti live mediali, con una particolare attenzione alle rassegne nazionali ed internazionali dedicate a queste pratiche.

Una volta acquisita una metodologia di lavoro, il workshop si concluderà con un evento live, in cui verranno proiettati, nella affascinante cornice di San Servolo, i video realizzati dai partecipanti.

Il workshop V.I.D.E.O si innesta nel più ampio pacchetto patrocinato dall’Accademia di Belle Arti di Venezia che ha come titolo “Concrete Landscapes” (una serie di eventi audio\video che hanno riscosso sempre ampio successo ed attenzione, ospitata negli spazi di A+A) e all’interno dell’esperienza del Padiglione Internet – B.Y.O.B. evento internazionale alla 54. Biennale Internazionale d’Arte ospitato a San Servolo.

FINALITÁ

Uno degli obiettivi del work-shop è quello di fornire delle conoscenze tecniche per potersi appropriare delle potenzialità del linguaggio video. Partendo da una riflessione teorica, i partecipanti si confronteranno con la produzione artistica contemporanea  e, grazie al contributo di artisti e docenti, potranno approfondire il linguaggio video per poterne poi sfruttare le potenzialità in una serata evento conclusiva, utilizzando superfici di proiezione “pure” in spazi interni ed esterni.

LE SEDI

Il work-shop si svolgerà presso la sede del laboratorio di Nuove Tecnologie dell’Accademia di Belle Arti di Venezia – Isola di San Servolo.

LA STRUTTURA E LA DURATA

Il work-shop ha una durata complessiva 50 ore, per una durata di 8 giorni, con inizio sabato 24 settembre e termina sabato 1 ottobre 2011.

————————————————————————–

V.i.D.E.O.

è a cura di Manuel Frara

Docente presso l’accademia di Belle Arti di Venezia, si occupa di video e sound art. Il suo interesse si focalizza principalmente sulle modalità produzione, di selezione e di presentazione della forma audiovisiva all’interno degli spazi, anche virtuali, deputati e/o temporaneamente dedicati all’ Arte Contemporanea.

Il work-shop V.I.D.E.O è il risultato di una lunga serie di eventi, manifestazioni e brevi work-shop, che Manuel Frara, video artista e docente dell’Accademia di Belle Arti di Venezia, ha organizzato negli ultimi dieci anni. Un’esperienza che si è sviluppata nella cornice Laboratorio Villa Franchin, confluendo nella curatela del DMW (Digital MediaArt Workshop) che ha visto la partecipazione, fra gli altri di Claudio Sinatti, Andrea Contin, eg0 (Enrico Glerean) e Claudio Rocchetti, e che è proseguita in questi ultimi due anni negli spazi della A+A, in collaborazione anche con NU-FEST, sezione elettronica di Veneto Jazz Festival, che ha permesso las realizzazione della perfomance di Ryoji Ikeda a Palazzo Grassi

video-byob

Con gli interventi di:

Valentina Tanni

Curatrice, critica e giornalista.

Valentina Tanni (Roma, 1976) è critica d’arte, curatrice e docente. Si interessa principalmente di new media art e di editoria multimediale. Ha curato numerose mostre, tra cui: la sezione di Net Art di Media Connection (Roma e Milano, 2001), le collettive Netizens (Roma, 2002) e L’oading. Videogiochi Geneticamente Modificati (Siracusa, 2003) e il progetto di residenza Mediaterrae (Avellino, 2007). Collabora con i festival di arti digitali Interferenze e Peam ed è curatore ospite di FotoGrafia. Festival Internazionale di Roma per la sezione “Fotografia e Nuovi Media” (edizioni 2010-2012). Nel 2009 ha fondato l’agenzia di servizi editoriali per il web Editees e dal 2011 fa parte dello staff editoriale di Artribune.

Ha scritto per testate nazionali e internazionali e lavorato come docente per istituzioni pubbliche e private.

Mauro Ceolin

Artista

Pioniere della videoludica nel panorama italiano, prosegue la sua ricerca dedicando la propria attenzione ed interesse allo studio dell’estetica delle ambientazioni videoludiche e delle realtà connesse al mondo della rete informatica. Grande appassionato delle dimensioni immateriali e dei paesaggi virtuali, sviluppa i suoi Solid Landscapes, archiviazioni dei cambiamenti che avvengono nel nostro contemporaneo. Questi paesaggi “irreali” quindi rappresentano la documentazione pittorica di uno scenario nuovo, di uno “spazio” che si sostituisce alle tradizionali coordinate geografiche, quelle del disegno vettoriale e della geometria poligonale dei programmi di elaborazione tridimensionale.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *