2009 / Bianco-Valente. Entità Risonante

artists texts, exhibitions

4 marzo – 30 aprile 2009
Fondazione Pastificio Cerere, Via degli Ausoni 7, 00185, Roma
www.pastificiocerere.com

a cura di Valentina Tanni

Bianco-Valente_Entita_Risonante_b

TESTO CRITICO + INTERVISTA (pdf)

VIDEO E INTERVISTA A CURA DI YOUDEM.TV

La Fondazione Pastificio Cerere presenta “Entità risonante”, la nuova mostra personale di Bianco-Valente (Giovanna Bianco, Latronico, PZ, 1962 / Pino Valente, Napoli, 1967; vivono a Napoli) a cura di Valentina Tanni.

La produzione di Bianco-Valente, duo di artisti attivo dal 1995, include video, installazioni computer based, stampe e disegni digitali. La loro ricerca è un viaggio appassionato e ininterrotto nelle profondità della mente, intesa come sistema complesso e in continua evoluzione. Il punto di vista umano, tuttavia, è solo la base di partenza per una riflessione che mira ad esplorare le molteplici relazioni che intessono, come una trama, l’intero universo. Dalla scala macroscopica (studiando l’influsso dei pianeti e dei movimenti cosmici) a quella dell’infinitamente piccolo (lasciandosi guidare nei mondi paralleli descritti dalla fisica subatomica).

Il titolo della mostra fa riferimento alla capacità dell’essere umano di entrare letteralmente in “risonanza” con tutto ciò che lo circonda: con gli altri esseri viventi e con la natura. Si tratta di un vero e proprio sistema di interscambio energetico che si svolge senza sosta, fatto di correnti elettromagnetiche e impulsi invisibili. Questa idea di unità universale prende spunto, come spesso accade nei lavori di Bianco-Valente, da una teoria scientifica, nota come “teoria delle stringhe”, che sarà anche alla base del prossimo progetto per un DVD da realizzare con il musicista Mass. Secondo questo recente filone della fisica, nato all’interno degli studi sulla meccanica quantistica, le particelle elementari dell’universo non sono, come si pensava finora, puntiformi, ma piuttosto simili ad anelli di energia (le stringhe, appunto), caratterizzate ognuna da una differente vibrazione.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *