Off Book: Visual Culture Online

“For decades now, people have joined together online to communicate and collaborate around interesting imagery. In recent years, the pace and intensity of this activity has reached a fever pitch. With countless communities engaging in a constant exchange, building on each others’ work, and producing a prodigious flow of material, we may be experiencing the early stages of a new type of artistic and cultural collaboration. In this episode of Off Book, we’ll speak with a number of Internet experts and artists who’ll give us an introductory look into this intriguing new world.”

Featuring:

Chris Menning, Viral Trends Researcher, Buzzfeed
MemeFactory, Internet Researchers
Olivia Gulin, Visual Reporter, Know Your Meme
Ryder Ripps, Artist and Co-Creator, Dump.fm
John Kelly, PH.D., Founder and Chief Scientist, Morningside Analytics

Color Boom

Dopo il famosissimo video delle palline che rimbalzano (250.000 sfere di gomma colorate in caduta libera per le strade di San Francisco), il nuovo spot per Sony Bravia, diretto da Jonathan Glazer, colpisce ancora nel segno. Stavolta il colore -tema dell’intera campagna- esplode letteralmente…

Graffiti promozionali


Girando per New York (a NoLita per la precisione) qualche giorno fa, non ho potuto fare a meno di notare questo graffito. Proprio dietro l’angolo c’era un enorme billboard/megaschermo a forma di PSP. Ho naturalmente immaginato che ci fosse una connessione tra le due cose, ma non di questo tipo. Scopro ora che si tratta di un tassello della campagna pubblicitaria della Sony, che paga regolarmente gli spazi occupati con lo spray (muri, serrande etc). Qui un post su journalisms e qui un articolo del Philadelphia Inquirer.
Pare anche che l’esperimento di marketing virale non stia andando così bene

Ne sanno una più del diavolo


La nuova campagna pubblicitaria Nike si rifà ai presunti segni “alieni” lasciati nei campi di grano. Hanno fatto tre giganti impronte nelle campagne di Roma, Milano e Cerignola.
Il concept? Camminare con le loro scarpe è come camminare sul prato, a piedi nudi…una condizione “naturale”. E’ un po’ come la pubblicità della Simmenthal, dove cercano di spacciare il più conservato dei cibi conservati per una roba sana e genuina, piatto forte di mamme e mogliettine…