Graffiti promozionali


Girando per New York (a NoLita per la precisione) qualche giorno fa, non ho potuto fare a meno di notare questo graffito. Proprio dietro l’angolo c’era un enorme billboard/megaschermo a forma di PSP. Ho naturalmente immaginato che ci fosse una connessione tra le due cose, ma non di questo tipo. Scopro ora che si tratta di un tassello della campagna pubblicitaria della Sony, che paga regolarmente gli spazi occupati con lo spray (muri, serrande etc). Qui un post su journalisms e qui un articolo del Philadelphia Inquirer.
Pare anche che l’esperimento di marketing virale non stia andando così bene

1 Comment Graffiti promozionali

  1. Anonymous

    IO PENSO CHE QUESTO TIPO DI PUBBLICITA' VENGA RECEPITO COME INVASIONE DI CAMPO DAI GRAFFITARI(SEMPRE LIBERI E TRASGRESSIVI)…..D'ALTRA PARTE IL CITTADINO COMUNE NON E' USO A QUESTO TIPO DI COMUNICAZIONE FUORI DALLE RIGHE E PASSA OLTRE SENZA STABILIRE ALCUN TIPO DI CONTATTO IN RICEZIONE CONSCIA O SUB LIMINA.
    MARIO

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *