Star Wars Kid: il viral video prima di Youtube

Il video che ha come protagonista lo studente canadese Ghyslain Raza è uno dei più virali di tutti i tempi (un articolo della BBC del novembre 2006 parla di 900 milioni di views). Il filmato, girato il 4 novembre 2002 in un piccolo studio allestito nella scuola superiore del ragazzo, in Quebec, mostra Raza, allora quindicenne, mentre fa roteare un’asta di quelle usate per recuperare le palline da golf, imitando le battaglie di Guerre Stellari. Il 19 aprile 2003, un compagno di scuola del futuro “Star Wars Kid” trova la registrazione, lasciata nel nastro per errore, e la mostra agli amici.

Tutti insieme decidono di fargli uno scherzo, riversano il video in digitale e lo uploadano sulla rete peer to peer Kazaa. Se consideriamo che l’episodio risale all’era pre-Youtube, e che quindi la condivisione dei contenuti video su Internet non era né semplice né immediata, la velocità di propagazione del fenomeno risulta eccezionale. Ci vollero solo due settimane perché il video facesse il giro del mondo. E dopo soli cinque giorni dalla sua comparsa in rete (il 24 aprile 2003) Bryan Dube, impiegato alla Raven’s Software, aggiunse gli effetti speciali, trasformando l’asta da golf in una vera spada luminosa. Il “ragazzino di Star Trek” era dappertutto: nei forum, nelle chat e nelle caselle e-mail, mentre, nel frattempo, le versioni alternative del video aumentavano (versione Matrix, Il Signore degli Anelli, Indiana Jones, con Yoda e con i Teletubbies).

Ghyslain Raza però non gradì l’improvvisa e non richiesta popolarità, sentendosi vittima di un dileggio di dimensioni globali, e la famiglia del ragazzo intentò una consistente causa per danni (225,000 dollari canadesi) contro gli studenti responsabili di aver diffuso online il video. I genitori dichiararono che il ragazzo aveva avuto bisogno di cure psichiatriche per lo stress ricevuto e che era stato costretto a lasciare la scuola.
Tuttavia, la diffusione del video in cui Raza, con tutta la sua goffagine adolescenziale, imitava i combattimenti con spade luminose di Darth Maul in Guerre Stellari, non può essere attribuita soltanto a un, pur presente, atteggiamento canzonatorio. Il video era linkato in tutti i più importanti siti web dedicati agli appassionati di tecnologia e di videogiochi, e il “ragazzino di Guerre Stellari” fu immediatamente “adottato” dal popolo dei nerd di tutto il mondo (tra i quali, com’è noto, si annidano i più grandi fan dei film di George Lucas). Vennero organizzate petizioni per far comparire Gaza come attore in un episodio della saga e persino una colletta per regalargli un iPod (per ricompensarlo di “tutti i guai che ha passato per divertirci”).

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *